contro- intestazione

Ti piace qualche foto di questo blog? Non rubarla, chiedimela! E se proprio non ce la fai ... vedi di non usarla per lucro! - contact email: vbpress68@gmail.com

XXIII Marzo Milleottocentoquarantanove - La Battaglia della Bicocca

Fine della festa.. ne inizia un'altra. Novara - Marzo 1997.
Nikon F801 ob. Sigma AF 21-35/3.5-4.5. Fuji Sensia 100.

Di questa foto (di questo tipo di foto) sono soddisfatto. Questa foto appartiene ad un servizio fotografico, anzi per precisione è una delle foto di chiusura di un set di diapositive, che non fu mai pubblicato ma fu li lì per esserlo. La faccenda si racconta velocemente. Nel 1997 proposi le foto alla rivista Bell'Italia di Mondadori, l'argomento interessava, le foto andavano bene, purtroppo quel servizio venne rimandato di anno in anno fino a che le scelte editoriali cambiarono e decisero altrimenti. Quindi il set di diapositive rimase inutilizzato per cinque anni nei cassetti di Mondadori periodici di Milano.

Gli schioppi ad avancarica facevano molto fumo. E lo fanno ancora. Novara - Marzo 1997.
Nikon FM2n ob. Tamron SP 400/4 LD IF. Fuji Sensia 100.
Arriva la Cavalleria. Novara - Marzo 1997.
Nikon FM2n ob. Tamron SP 400/4 LD IF. Fuji Sensia 100.
I Crucchi non stanno mica a guardare. Novara - Marzo 1997.
Nikon FM2n ob. Tamron SP 400/4 LD IF. Fuji Sensia 100.
Acquartieramento truppe Austroungariche. Novara - Marzo 1997.
Nikon F801 ob. Nikon AF 20/2.8, ob. Nikon AF 85/1.8. Fuji Sensia 100
I Sabaudi Novara - Marzo 1997.
Nikon F801 ob. Nikon AF 20/2.8, Nikon FM2n ob Tamron SP 400/4 LD IF. Fuji Sensia 100.
Fine delle ostilità. Novara - Marzo 1997.
Nikon F801 ob. Sigma AF 21-35/3.5-4.5. Fuji Sensia 100.

Le foto fanno riferimento alla ricostruzione storica della famosa battaglia della Bicocca, battaglia risorgimentale che si svolse alle porte di Novara il XXIII Marzo del 1849 e che si concluse con la sconfitta delle forze piemontesi. L'epilogo infausto della battaglia costrinse il Re Carlo Alberto di Savoia ad abdicare in favore del figlio Vittorio Emanuele, abdicazione sottoscritta proprio a Novara (in una cascina a nord della città per la precisione). A Novara ogni anno, sul finire di Marzo (meteo permettendo) un gruppo di appassionati ricostruisce con maniacale precisione le fasi salienti della battaglia in questione. Quale occasione migliore per fare due foto un po' particolari? La prima edizione a cui assistetti fu quella del 1997. Seguivo il mio amico Paolo che mi aveva chiesto d'accompagnarlo. Mi divertii un casino a fotografare questi soldati risorgimentali della fine del secondo  millennio. Le foto che portai a casa non erano malaccio, l'argomento abbastanza nuovo e fu per questo che le proposi alla rivista Bell'Italia incontrando il loro interesse. Mi fissarono un appuntamento per visionare il materiale. Ci andai e le mie foto funzionarono; quindi mi fecero una bella ricevuta e si tennero il materiale in archivio in attesa di pubblicarlo. Purtroppo quella rivista ha un "respiro temporale" piuttosto ampio, essendo un periodico mensile conta i giorni in Mesi e i Mesi in Anni. Così è che mi trovai nella necessità, negli anni successivi, di fornire altre foto per mantenere "aggiornata" e "fresca" la mia raccolta di immagini. Ogni anno telefonavo per saper che ne era delle mie foto e delle loro intenzioni, fino al 2001 quando una signorina gentile mi disse che era cambiata la linea editoriale eccetera eccetera ... Scocciato richiesi indietro il materiale augurando loro un radioso futuro. Di fatto dal 1997 al 2000 non mancai una rievocazione storica della battaglia. Feci anche delle diapositive 6x7 con la Pentax 67, nel 1999 quando, per il 150° anno della ricorrenza, vennero ospiti dei "veri" Austro Ungarici, dritti dritti dalla Repubblica Ceca. Loro non parlavano inglese, del resto nemmeno io brillavo nell'esprimermi nella lingua dei Beatles, comunicammo a gesti come con gli Aborigeni dell'Outback. Fu divertente. Ma prima ci fu la Special Edition nell'autunno del 1998, ricostruzione ad uso cinematografico. Fu un'occasione speciale perché le riprese si svolsero nel pomeriggio e non, come avviene nel caso della manifestazione normale, nella luce piatta del mattino di primavera. Infine l'edizione cittadina del 2000, con i soldati sabaudi tra le panchine dei giardinetti, sotto i bastioni cittadini.

Roba da "Barry Lyndon", Special Edition Olengo - Novembre 1998.
Nikon FM2n ob. Nikon AF 35/2. Fuji Sensia 100.
Special Edition Olengo - Novembre 1998.
Nikon FM2n ob. Tamron SP 180/2.5 LD IF, ob. Tamron SP 400/4 LD IF e ob. Nikon AF 20/2.8. Fuji Sensia 100.
Special Edition, Olengo - Novembre 1998 e Regular Edition, Novara - Marzo 1999.
Nikon FM2n ob. Tamron SP 180/2.5 LD IF e ob. Tamron SP 400/4 LD IF. Fuji Sensia 100.
Una carica fatta con vera grinta. Novara - Marzo 1999.
Nikon FM2n ob. Tamron SP 400/4 LD IF. Fuji Sensia 100.

Certo ancora oggi mi chiedo cosa sarebbe accaduto se tutto fosse andato come apparentemente doveva andare, cioè se la rivista avesse pubblicato 8-10 foto mie, alcune a tutta pagina, per illustrare un servizio centrale, e magari, perché no, conquistare la copertina. Chissà dove sarei oggi, avrei o no completato gli studi? Oppure con quella piccola, isolata, soddisfazione in tasca, che più che quattrini e prestigio porta fiducia in sè stessi, avrei intrapreso una diversa strada. Probabilmente non sarebbe cambiato un bel nulla, probabilmente tutto sarebbe come è oggi. Il piccolo dubbio però mi rimane, poco male. Dimenticavo, ovviamente non ho piu assistito ad altre edizioni della manifestazione che so, per certo, essere diventata un appuntamento fisso e significativo nelle attività culturali della città di Novara. Come si dice da queste parti: "quandl'è tropp, l'è tropp".

Edizione cittadina, sotto le mura dei bastioni. Novara - Marzo 2000.
Nikon F4 ob. Nikon AF 180/2.8 ED. Fuji Sensia 100.
Edizione cittadina. Novara - Marzo 2000.
Nikon F4 ob. Nikon AF 20/2.8. Fuji Sensia 100.

Per chi fosse curioso e volesse sentire "dal vero" la voce del cannone, segnalo che il 29 di Marzo 2015 (vedi ATL Novara) i combattenti per l'unità d'Italia ancora una volta invaderanno qualche campo nella periferia sud di Novara, e ancora una volta cederanno il passo alle implacabili truppe asburgiche il tutto in un tripudio di schioppi d'avancarica e corse di cavalli (un po' terrorizzati) che però fanno tanto tanto grande scenografia. Buon divertimento!

Edizione cittadina Novara - Marzo 2000.
Nikon F4 ob. Nikon AF 20/2.8. Fuji Sensia 100.