contro- intestazione

Ti piace qualche foto di questo blog? Non rubarla, chiedimela! E se proprio non ce la fai ... vedi di non usarla per lucro! - contact email: vbpress68@gmail.com

Foto Sparse Duemilatredici

Alla fine dell'anno mi restano sempre delle immagini che non hanno trovato spazio in alcun articolo oppure, seppur significative, hanno dovuto ceder spazio a foto più rappresentative. Ho pensato di raccogliere questi scatti "sfigati" creando una specie di consuntivo di fine d'anno. La mia attività fotografica in questo 2013 è stata alquanto dispendiosa. La fortuna non è stata dalla mia parte, ma non mi devo lamentare perché finché la malasorte tocca solo il portafogli ... va ancora bene. Ciò detto ho raccolto le foto orfane in differenti set, suddivisi non per genere, ma per Occasioni.


Sulla strada da e per il lavoro.
C'è un'attività per la quale investo un sacco di tempo: il viaggio per andare e tornare dal lavoro. E' più forte di me cercare qualcosa da fotografare anche in questa circostanza. Anche perché, così un po' mi passa.

Avanti e indre'. Gaggiano (MI) - Settembre.
Nikon D700, ob. Nikon AIs 16/2.8 Fisheye. Gitzo GT3541LS Arca B1

Il Ponte sul Terdoppio - Aprile. Beh, non è un granché come ponte e tantomeno il torrente vale una visita guidata. Ma a conciarlo così siam stati noi e questo è lo spettacolo che posso osservare la mattina aspettando che apra il distributore del metano. L'autobus dà un tocco di colore, ma il moto rapido è il segno del desiderio di andare via svelto, non guardare qui e tirar via dritto verso lidi migliori. Bah, sta cosa non la capirò mai; conciare così la terra dove si vive è come sputare nel piatto dove si mangia, non ha senso. 

Il ponte sul Terdoppio (NO) - Aprile.
Nikon D3 ob. Nikon AF-s 24-70/2.8 G, bean bag & car window.

I papaveri - Maggio. Difficile stancarsi di inquadrare questi fiori che sbocciano a bordo strada per poche settimane, per poi sparire fino all'anno che viene. Questi qui sono fioriti tra le risaie, all'ombra del polo di raffinazione del greggio di San Martino di Trecate. Quella mattina ho fatto tardi in ufficio.

Papaveri, San Martino di Trecate (NO) - Maggio.
Nikon D3 ob. Nikon AF-s 200-400/4 VR II G, bean bag & car window.

Cieli d'autunno - Settembre e Ottobre. Fermo ad un semaforo o in cammino per raggiungere il parcheggio, talvolta basta guardare per aria per scoprire colori affascinanti. Ste foto sono le prime con l'attrezzatura "riacquistata". In pratica sono le foto di prova per esser certo di non aver preso qualche granchio: no, tutto bene. 

Cielo prima del temporale serale Trecate (NO) - Settembre.
Nikon D700 ob. Nikon AF-s 50/1.4 G, bean bag & car window.
Il cielo autunnale da spettacolo, Trezzano S/N (MI) - Ottobre.
Nikon D800 ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, hands hold.


In montagna.
Quest'anno ben poca. Di solito facciamo qualche gita domenicale, ma in questo 2013 siamo stati veramanete poco "reattivi".

Lillaz Valle d'Aosta - Marzo. Con Davide e la sua famiglia siamo stati due giorni a Lillaz in Valle d'Aosta. Bello, ma ovviamente piovoso. Sì, mezza giornata di sole l'abbiamo vista e poi basta. Troppa grazia!

Monti e acqua. Lillaz (AO) - Marzo.
Nikon D300 e ob. Nikon AF-S 200-400/4 VR II G  e Nikon D700, ob. Nikon AF-s 24-70/2.8 G. Gitzo GT3541LS Arca B1
E' evidente che Davide mi sta ascoltando per gentilezza.
Lillaz (AO) - Marzo. Nikon D700, ob. Nikon AF-s 24-70/2.8 G.

Val Grande Alpe Curgei - Maggio. Grande escursione sulle creste erbose della Val Grande. Bello, ma ho dormito troppo poco quindi ne ho un ricordo vago. Meno male che ho fatto le foto!

Creste montuose della vicina Lombardia. PN Val Grande (VB) - Maggio.
Nikon D700, ob. Nikon AF-s 70-200/2.8  VR II G, hands hold.
Infreddoliti e assonnati riprendiamo il sentiero di discesa. PN Val Grande (VB) - Maggio.
Nikon D700, ob. Nikon AF-s 70-200/2.8  VR II G, hands hold.


Le gite fuoriporta e solitari week end da malato di mente.
La piccola provincia di Novara qualche luogo di interessa ce l'ha, eccome se ce l'ha. Quest'anno ho combinato poco, ma ho sperimentato parecchio (in termini di logistica fotografica). Purtroppo ho prodotto ben poco.

Piano Rosa, Fontaneto d'Agogna - Aprile. Una gita con il mio amico Mauro. Un esperimento per provare, davanti ad uno stesso contesto, approcci personali per poi verificare le differenze e le tare di ciascuno. Ovviamente è mancato il tempo di chiudere l'esperimento, ma mi riprometto di riprendere il discorso l'anno che viene.

Mauro tra le querce e le betulle d'inizio primavera. Piano Rosa, Fontaneto d'Agogna (NO) - Aprile.
Nikon D700, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, Gitzo GT3541LS Arca B1.

Parco Lame Sesia - Gennaio, Febbraio. Questo parco offre dei gerbidi molto isolati. In uno di questi, con legno marcescente e fusti secchi di poligono giapponese, ho costruito, spendendo molta fatica, un capannino fisso con l'intenzione di fotografare i cinghiali. Risultato: ho dimostrato che con spago, legno secco e olio di gomito si riesce a tirare in piedi un riparo. Dei cinghiali, solo le impronte.

Capanno. Parco Lame Sesia,  San Nazzaro Sesia (NO) - Febbraio.
Nikon D700, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED e ob. Nikon AIs 16/2.8 Fisheye.

Parco Lame Sesia - Maggio. Prima escursione con la nuova super pixellata Nikon D800. Ho puntato al verde di Maggio, ma sono rimasto basito sul ceppo di un pioppo quasi secolare, tagliato da pochi mesi. Perché, a che pro? Boh, forse era malato e pericolante. Non credo, credo piuttosto che qualcuno avesse bisogno di legna, molta legna.

Rondini in volo su una nuova piantumazione di pioppi da carta, Parco Lame Sesia, Villata (VC) - Maggio.
Nikon D700, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, Gitzo GT3541LS Arca B1.
L'erba cresce e nasconde i solchi del trattore, altri venti giorni e qui non si passa più. Parco Lame Sesia, Villata (VC) - Maggio.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, Gitzo GT3541LS Arca B1.
Un pioppo di meno. Parco Lame Sesia, Villata (VC) - Maggio.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, Gitzo GT3541LS Arca B1.

Parco Lame Sesia - Giugno. Fine Giugno, dannazione. Ma ho dovuto attendere un sacco di tempo prima che la muta stagna fosse confezionata a dovere. Non appena è arrivata l'ho usata per saltare dentro alla lama grande di San Nazzaro. Una storia di fatica, sudore e fango.

Preparazione laboriosa ... 
Erbe acquatiche nella parte profonda della Lama Grande di San Nazzaro. Parco Lame Sesia (NO) - Giugno.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED in housing MDX - D800 dome port 240.


Sardegna, puntuali a Giugno.
Se riusciamo cerchiamo di fare una scappata di una settimana in giugno. Giriamo, di solito come dei pellegrini curiosi. Questa volta il nostro interesse si è "abbattuto" sul golfo di Orosei e il vicino Supramonte di Orgosolo.

La Spiaggia di Bidderosa il Supramonte di Orgosolo - Giugno. Che colori fantastici, che mare azzurro, che vento del cappero! Impossibile montare l'ombrellone (che comunque abbiamo dimenticato in garage a casa). Ma chissenefrega! Fantastica spiaggia e fantastico mare. Superlative montagne e paesi di gente di carattere. Quanto orgoglio e che bella memoria: almeno, se ad Orgosolo hanno dedicato una via a Luigi Di Vittorio suppongo che si ricordino chi è meglio che qui in continente.

Spiaggia di Bidderosa (NU) - Giugno.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED in housing MDX - D800 dome port 9".
Dei quasi autoritratti lungomare. Sardegna - Giugno.
Supramonte, Orgosolo e Moby Line. Sardegna - Giugno.
Nikon D800 e ob Nikon AF-s 17-35/2.8 ED e Nikon D700 e ob. Nikon 70-200/2.8 VR II.
Sterna, Olbia porto. Sardegna - Giugno.
Nikon D700 e ob. Nikon 70-200/2.8 VR II.


Finalmente il Viaggio con la V maiuscola: il Costa Rica.
Che sfiga, doveva essere il viaggio della nostra vita, invece si è trasformato nell'incubo del 2013. Era partito così bene e poi una disattenzione e ZAC, eccoci nelle peste! Se penso a come ero contento ed emozionato all'arrivo a San Josè. Va beh, pace. Comunque ho veramente pubblicato tutto quello che valeva la pena di pubblicare, mi rimangono solo proprio due scatti due e li metto qui.

Veduta del centro cittadino dall'Hotel Balmoral, ero così eccitato che mi sembrava pure una bella veduta. San José (CR) - Agosto.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, hands hold.
Veduta della mia faccia nell'Hotel Balmoral, San José (CR) - Agosto.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, hands hold.
Cara Cara su una strada del Guanacaste (CR) - Agosto.
Nikon D3, ob Nikon 200-400/4 AF-S VR II hands hold.
Eccomi! sembro uno "Schuetzer". Parco Nazionale di Cahuita (CR) - Agosto.
Samsung mobile phone.


I Concerti.
Se riusciamo ogni anno andiamo ad assistere ad almeno un concerto di qualche vecchia gloria del Prog Rock britannico. Quest'anno Steve Hackett ci ha veramente sorpreso e ne ho parlato qui sul blog (e non solo qui). Ma quest'anno cadevano anche i 45 anni dalla fondazione dei Jethro Tull.

Convention I Tullians: 45° Jethro Tull - Settembre. Oggi i Jethro Tull non sono più in essere, ma qui in Italia abbiamo un Fan Club (I Tullians) piuttosto agguerrito e il 28 Settembre a Vigevano si è esibito l'impareggiabile Ian Anderson. Nulla da dire sul concerto, roba per amanti del genere e affettuosi rievocatori di melodie troppo velocemente dimenticate. Fatto sta che Ian da molti anni ha perso la sua bella voce. Resta un musicista talentuoso, pluristrumentista ... Ian, I'm an harder Jethro Tull's fan.

Ian Anderson Concert. Vigevano - Settembre.
Nikon D3 ob. Nikon AF-I 300/2.8 ED, Nikon D700 ob. Nikon AF D 28/2.8 e Nikon D800 ob. Nikon AF-s 70-200/2.8 VR II


In conclusione.
Queste sono le immagini orfanelle, orfane di una storia sufficientemente articolata da potersi raccontare o comunque in numero troppo esiguo da poter reggere un post significativo. Raccoglierle qui mi è sembrato un atto di giustizia.



Sul Blog Fotobestiali.
Nato per esperimento, per prova, questo blog è diventato una bella ginnastica per la mente, una specie di "parole crociate facilitate", oltre che un modo per raccogliere appunti e fare "girare" le mie foto. Sta funzionando bene giacchè in questo secondo anno di esistenza il blog ha totalizzato più del doppio degli accessi dell'anno precedente. Certo, parliamo di numeri ridicoli se paragonati alle cifre a sei zeri di molti blog internazionali, ma se penso che ci lavoro la sera un paio di volte alla settimana ... son già contento! Quindi ringrazio tutti i curiosi, i cercatori del web, che di qui passano e, talvolta, lasciano un commento. Grazie a tutti voi, mi riprometto di continuare a tediarvi per tutto il duemilaequattordici.

Un ringraziamento dal cuore va a mia moglie Laura con cui condivido le avventure più importanti (non le gite delle domenica al Parco delle Lame del Sesia; no, di quelle non ne vuol proprio sapere). Pur cercando di non annoiarla troppo nel mio percorrere il mondo con macchine e obiettivi al seguito, so che spesso sono una bella palla al piede. Laura sopporta e abbozza, richiamandomi solo quando esagero veramente. Grazie Laura, grazie di tutto.

Valerio Brustia


Cercando l'immagine ... perfettibile

Il titolo suonava meglio con "Immagine perfetta", ma l'aggettivo perfetto non fa proprio per me, almeno per le cose che faccio.

Spiaggia atlantica, Parque National de Armorique, Bretagne (France) - Agosto.
Nikon F801, ob Nikon AF D 180/2.8 ED, Fuji Sensia 100  hands hold.

Cosa cerco quando fotografo? Bella domanda: non lo so mica. Credo di appartenere alla folta schiera del "quello che capita a tiro". Non ho mai avuto passione per costruire il set, per disporre gli oggetti nel modo più armonioso e non amo le riprese in studio. Quando mi è capitato, tanti anni fa, confesso d'aver sudato sette camicie soffrendo vere e proprie pene. No, la fotografia per quanto mi riguarda è catturare le immagini che colpiscono il mio occhio in quell'istante, in quel momento.

Isola di Krk, Croazia - Luglio.
Nikon FM2n, ob Nikon AF 20/2.8, Fuji Sensia 100, hands hold.
Pioppeto San Nazzaro Sesia (No) - Maggio.
Nikon D3, ob Nikon AF S 600/4 VR G, Gitzo GT4552LS Photo Clam PC74N.a

Spesso fotografo seguendo un pensiero, un tema, un argomento, un luogo, che per qualche ragione mi ha solleticato, del quale mi sono invaghito. Ad esempio, per diversi mesi, alla fine degli anni '90 sono andato a cercare tracce di un passato remoto, atavico, della vita delle popolazioni dell'età del bronzo che hanno abitato le terre paludose a valle dell'arco alpino. Sono tracce ormai invisibili, che si nascondono nell'orografia del territorio. Sono rimandi, più che segni tangibili, evocazioni. Bello, difficile e perciò intrigante.

Dolmen, Bretagne (France) - Agosto.
Nikon FM2n, ob Nikon AF 20/2.8, Fuji Sensia 100 hands hold.

Ovviamente, devo essere onesto, non è mica detto che dove cade lo sguardo si trova sempre e comunque un'immagine significativa, evocativa. Col cavolo, tocca girarci intorno, lavorarci sopra, esplorare, indagare, provare. La tecnica fotografica, il tempo, l'osservazione sono il viatico e il risultato talvolta mi sorprende. Talvolta mi delude. Quante volte davanti ad una situazione promettente ho raccolto immagini insignificanti. Per contro tante volte da contesti poco significativi ho spillato foto dignitose. Non esiste un soggetto non fotografabile, non esiste un luogo fotograficamente indegno, non c'è qualcosa in questo mondo che non possa dare immagini di impatto.

Empire State Building, NewYork (USA) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AFs 17-35/2.8 ED, hands hold.
Parco Lame Sesia San Nazzaro Sesia (No) - Ottobre.
Nikon D800, ob Nikon AFs 17-35/2.8 ED, Gitzo GT3541LS Arca B1.

Certo che le scorciatoie esistono: è sicuramente più facile ottenere una foto d'effetto dal Lago di Carezza che dal laghetto della cava abbandonata bordo tangenziale. Ma vogliamo mettere la soddisfazione? Non c'è gara. Rompersi la testa per trovare la luce giusta, la focale giusta, l'esposizione corretta, è un Gioco complesso, con infinite soluzioni. Non è detto che si riesca a trovarne una, ma certo è che almeno una esiste e qui sta il vero Trial. Sapere che c'è, che almeno una soluzione esiste non per assioma, ma per dimostrazione concreta, è un grande stimolo. Al contempo è frustrante, sapere che c'è un modo, ma non riuscire a trovarlo o, peggio, credere di averlo individuato e invece tornare a casa per scoprire che il raccolto è misero. Eh, succede, succede eccome!

Spiaggia di Orosei, Sardegna - Giugno.
Nikon D800, ob Nikon AFs 17-35/2.8 ED, hands hold.

Altre volte invece, per congiunzione astrale, per coincidenza di fenomeni bioritmici, le foto sono tutte buone. In questi casi però è come fare l'indigestione di dolci, dopo un po' vien la nausea. No, è bella la sfida difficile, quando la luce fa "schifo ai vermi igniudi", l'orizzonte è piatto e senza contrasti di colore e il Gioco si fa duro per davvero.

Risaie, San Nazzaro Sesia (NO) - Febbraio.
Nikon FM2n, ob Nikon AF 35/2, Fuji Sensia 100 Manfrotto 055, head 168.
Pioppeto Cisliano (MI) - Novembre.
Nikon D3, ob Nikon AF S 200-400/4 VR II G, car window.

Ai tempi della pellicola l'azione del fotografo era ben circoscritta. Poco, proprio poco, poteva essere fatto dopo lo scatto. Il successo del Bianco e Nero stava proprio nei gradi di libertà in più che dava al fotografo consentendo d'agire in fase di stampa in camera oscura. Comunque con la pellicola la partita si giocava al 90% in fase di ripresa e poco restava per intervenire sul registrato. Per chi usava pellicole invertibili la percentuale saliva al 100%. Ne conseguiva quindi una grande attenzione alla qualità della luce, al punto di ripresa, all'obiettivo e all'esposizione, perchè una coppia tempo-diaframma non vale l'altra. Si possono fare vedere cose diverse (quindi raccontare cose differenti) semplicemente aprendo o chiudendo il diaframma. 

Impronte di lepre vairabile Alta Val Divedro (VB) - Gennaio // Duna costiera, Matalascanas PN Coto de Donana, Sevilla (SP) - Gennaio.
Nikon FM2n, ob Nikon AF 20/2.8 Fuji Sensia 100 // Nikon F4s, ob Nikon AF 20/2.8 Fuji Sensia 100 Manfrotto 190.

L'avvento delle tecnologie digitali ha scoperchiato il vaso di Pandora. Già dalle prime scansioni si era capito che era possibile estendere la gamma dinamica della pellicola e fare sciogliere come neve al sole l'incubo delle ombre impenetrabili e delle luci sfondate. Oggi con i nuovi sensori e il ricorso alla tecnica dell'HDR le possibilità si sono ampliate enormemente. Oggi si può fotografare in un bosco anche con il sole splendente e il cielo terso. Certo, c'è da lavorarci sopra, ma si puo' fare!!

Pioppo Parco Lame Sesia (NO) - MaggioPioppo Parco Lame Sesia (NO) - Settembre
Nikon D700 e Nikon D800, ob.AF-s Nikon 17-35/2.8 ED Gitzo GT3541LS Arca B1

Ma io non sono ne un pittore ne un disegnatore. Controllare e piegare i toni per me è abbastanza, stravolgerli portando l'immagine su altri livelli, lo lascio fare a design e grafici, non è roba per me. E poi voglio essere onesto con chi legge le mie foto. Se quell'albero è verde, non deve per forza essere verde cobalto, mi basta il suo di verde. Ingannare a che pro, a chi giova? Se un luogo è bello lo è di suo. E anche se non appartiene di diritto alla categoria del Bello, nasconde sicuramente un aspetto esteticamente interessante, talvolta basta una nuvola nel punto giusto.

Santa Rita, Novara - Settembre.
Nikon D700 ob Nikon AF-S 24-70/2.8 ED
Segale quasi matura. Vespolate (NO) - Giugno.
Nikon F4s, ob. Nikon AF 20/2.8 Fuji Sensia 100, hands hold.

La ricerca di questi aspetti è il senso che io do al Fotografare, un'avventura che si rinnova ogni giorno, con il sorgere del sole. Certo che finchè me ne sto seduto in ufficio dietro ad una scrivania  a scalpellare pezzi di codice ... hai voglia a "rinnovare": una bella cippa! (prova a tradurre questa Google tranaslate)

Self portrait, Coto de Donana Sevilla (Espana) - Gennaio
Nikon F4s, ob Nikon AF 20/2.8 Manfrotto 190 Fuji Sensia 100.