contro- intestazione

Ti piace qualche foto di questo blog? Non rubarla, chiedimela! E se proprio non ce la fai ... vedi di non usarla per lucro! - contact email: vbpress68@gmail.com

LTR Service, Nital reserved

Advertisement for foreign photographers: LTR Service, Italian official Nikon repair service, will accept only Nital distribution gears and reject gears from different dealers.

Advertisement

Recentemente ho contattato LTR service, servizio assistenza ufficiale Nikon per l'Italia, richiedendo informazioni relativamente alla pulizia sensore fotocamera. Nulla di che, operazione di routine per un qualunque centro riparazioni, il fatto è che da che ha chiuso Bames di Vimercate (MI) sono rimasto orfano dell'assistenza di cui mi avvalevo periodicamente per mantenere le mie fotocamere in perfetta efficienza. Per contattare LTR occorre compilare l'apposito form sul sito ww.ltr.it, ed ecco la risposta che ho ricevuto.

LTR customer chat

Ciò che mi ha sorpreso, ed è la ragione di questo post, è che per ben due volte LTR nella sua risposta dichiara di rifiutare qualunque apparecchiatura Nikon che non sia commercializzata da Nital (distributore Nikon per l'Italia), indipendentemente dal tipo di intervento richiesto e di condizioni di garanzia (scaduta o in essere):

"Le comunichiamo infine che nel caso in cui il prodotto non fosse di distribuzione italiana Nital, non sarà possibile inoltrare lo stesso presso il nostro laboratorio tecnico in quanto LTR Service gestisce l’assistenza (in garanzia e fuori garanzia) esclusivamente dei prodotti di distribuzione Nital."

Scrivo questo post non per fare polemica o contestare scelte commerciali di un'azienda privata, ma semplicemente per informare i lettori di Fotobestiali che, noi italiani, è bene si valuti attentamente la convenienza di acquistare equipaggiamento di importazione alternativa a Nikon Nital. Invece non so proprio cosa consigliare ai molti "foreigners" presenti nel nostro paese che malauguratamente incorrano in un guasto della loro Nikon acquistata ad Oslo, piuttosto che a Parigi, Copenhagen, Monaco di Baviera, Berlino, Liverpool; ce ne sono tanti di "Stranieri" nel nostro Bel Paese, europei come noi, che scelgono l'Italia per soggiorni ben più lunghi dei 15 gg di un Touristic Tour.
Il fatto dirimente sta nella necessità attuale di doversi riferire, per l'assistenza, a centri altamente qualificati; con le nuove tecnologie elettroniche, la sofisticazione degli apparecchi fotografici moderni, sono finiti i tempi degli abili artigiani  in grado di rimettere in sesto, con tornio di precisione, due viti d'ottone e una spilletta, la fotocamera danneggiata o l'obiettivo incidentato. Oggi servono strumenti di laboratorio piuttosto sofisticati, armati con software proprietario. Tutto questo è appannaggio dei centri assistenza autorizzati. E' bene tenere conto di questa realtà in quanto, ora più che mai, sono moltissimi i distributori che, attraverso Internet, offrono apparecchiature di recentissima produzione a prezzi particolarmente competitivi.

Nital Gear & Nikon Europe Gear

Di certo la decisione di LTR-Nital avrà delle conseguenze, in altri termini ciascuno farà le sue scelte ed individuerà la migliore opzione per la propria convenienza. A mio modo di vedere non è mai un bene chiudere porte ed escludere chicchessia. Poichè in Europa scorre la moneta unica sarebbe auspicabile sentirsi tutti europei e quindi italiani, francesi, tedeschi; la dichiarazione di LTR in tutta evidenza va in senso opposto. Non conosco le ragioni di questo tipo di decisione, ma a vederla da fuori sembra proprio una scelta difensiva, forse una toppa allo scafo di una nave che affonda. Spero proprio che non sia così, mi auguro invece che dipenda da un eccesso di richiesta non smaltibile in tempi ragionevoli. Le recenti vicende legate alle ultime produzioni Nikon (D600, D750) sicuramente non hanno giovato all'economia corrente di un servizio nazionale di assistenza; Resta il fatto che noi italiani non siamo fotografi di serie B o C, e come gli altri fotografi europei dovremmo poter disporre di un servizio di riparazione-manutenzione all'altezza della tecnologia annidata nelle nostra preziose fotocamere digitali. Mi auguro che LTR receda da questa posizione, che non ci costringa quindi a spedire ingombranti pacchi oltralpe, pacchi contenenti materiale con certificato Nikon Europa, o comunque attrezzatura di sicura produzione Nikon, materiale che gli altri riparatori europei ben si guardano dal rifiutare.

Settembre - 2015