contro- intestazione

Ti piace qualche foto di questo blog? Non rubarla, chiedimela! E se proprio non ce la fai ... vedi di non usarla per lucro! - contact email: vbpress68@gmail.com

Registro Cronologico Eventi 2014

31 Dicembre 2014
Era da tanti anni che non giocavo con il flash, il teleobiettivo, i tempi lunghi e gli alti iso, nelle ore del crepuscolo. A parte la difficoltà nel mettere a fuoco qualcosa, è una fotografia molto poco prevedibile. Finchè non si aprono i files in LR non si ha idea certa di quel che si è registrato.

Nutria, Parco Lame Sesia S.Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D3, ob Nikon AF-s 600/4 VR, strobe Nikon SB28, Gitzo GT5541LS head PC74BNS.
Tuffetti, Parco Lame Sesia S.Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D3, ob Nikon AF-s 600/4 VR, strobe Nikon SB28, Gitzo GT5541LS head PC74BNS.

3200-6400 iso per 1/4s o 1/2s. Vedere qualcosa nel buio quasi pesto è una bella sfida, l'AF non aiuta più e si va di scatti a traguardo. 4-5 scatti per centrare il piano di messa a fuoco giusto (più o meno). Di certo devo decidermi ad alzare il flash sopra alto alto ben lontano dall'asse obiettivo, così gli occhi delle bestiole torneranno ad essere "terrestri". Buon fine 2014.

Ontano spoglio. Parco Lame Sesia S.Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D800, ob Nikon AF-s 24-70/2.8, Gitzo GT5541LS head PC74BNS



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


28 Dicembre 2014
Grazie a Francesco ed Ilaria, che vivono a Pitzburg negli USA, sono riuscito ad avere delle parti di difficile reperimento in Europa, parti utili per le riprese subacquee. Sia chiaro, non che in Europa non si trovino dispositivi equivalenti, ma io uso questi bracci TLC made in Canada, quindi mi rendo la vita difficile di mio. Ecco ora il Meccano di cui dispongo per reggere i Flash sott'acqua.

MECCANO

Con questi nuovi "elementi" finalmente posso mandare veramente lontano i miei flash. Nell'immagine che segue si vede bene la differenza tra la coppia di bracci 4+11+11", che uso ora, rispetto al nuovo assetto 8+11+15". Adesso le due fonti di luce possono stare a 180cm di distanza tra loro, cribbio! 

Aumentiamo le distanze, diminuiamo il "backscatter". Yesssss!

Approfittando di questa fonte di approvvigionamento di parti non più in commercio (di fondi di magazzino sto parlando) reperibili presso Robertscamera di Indianapolis (USA), ho pensato bene di procurarmi anche qualche oggetto peculiare. Ed ecco quindi la mia nuova frontiera, l'illuminazione a 4 sorgenti.

Tah - daaaaaa! Vedo già le facce dei futuri compagni di immersione: <mo' se ride>

Va beh, provarci non è reato. Che poi sia un delirio tirarsi appresso questo granchio con 4 torce flash attaccate, dubbi non ne ho. Ma se per caso, e dico per caso, l'illuminazione risulta come quella che ho visto sulla rivista Geo di qualche mese fa, e beh allora c'è poco da scherzare. Vedremo, per ora mi basta saper che i miei YS250 staranno ben lontani tra loro, Thank you RobertsCamera and best wishes.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


7 Dicembre 2014
Qui non si fotografa più. Da qualche mese questa è la frase che mi ronza in testa in modo ossessivo. La cosa si riflette sull'umore, che diventa irragionevolmente sgradevole. Ragion per cui mia moglie mi ha buttato fuori di casa con un "vai fuori non se ne puo' piu'". Ho osservato che era tardi, la luce in Dicembre alle 17.00 se ne va. Niente da fare, ero già fuori sul pianerottolo con le mie ferraglie. Senza troppa convinzione ho preso la solita strada per Biandrate, ma a S.Nazzaro sulla destra, in un campo, ecco cosa mi aspettava.

Tutti dietro alla carrozza. San Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D3, ob. Nikon AF-S 600/4 VR G car window.
Al mio tre: CASINO! San Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D3, ob. Nikon AF-S 600/4 VR G car window.

Aironi Guardabuoi a centinaia, dietro ad un trattore con vomere multilama. Gli ingordi pennuti pare non abbiano affatto timore delle macchine agricole, tanto da scansare il mezzo proprio all'ultimo momento. E quale leccornia ha attirato tutta sta folla? I lombrichi devono essere una squisitezza per questi aironi africani.

Mio mio! San Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D3, ob. Nikon AF-S 600/4 VR G car window.
Sei rimasto indietro, o forse sei sazio. San Nazzaro Sesia (NO) - Dicembre.
Nikon D3, ob. Nikon AF-S 600/4 VR G car window.

Beh, alle volte basta proprio poco per fare incontri curiosi e decisamente spettacolari, alle volte basta uscire di casa. 


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Novembre 2014
Non ho mai amato la fotografia macro, quindi non ho mai avuto obiettivi specificamente pensati per la macro, salvo 55micro e 60 micro che ho sempre usato in luogo del normale. Così è stato che il mio vecchio SP 90 Tamron invece di fare il "macro", ha sempre avuto funzioni di medio tele da qui la sostituzione, decisamente repentina, con il Nikon 85/1.8 AF, ma queste sono storie di decenni passati. In effetti ho cominciato ad usare il Nikon AF-S 60/2.8 micro sempre di più per le riprese ravvicinate ... specialmente sott'acqua, rendendomi conto che un 105 forse farebbe meglio al caso.  Ed eccolo arrivato.

new line

L'amico Roby ha deciso di vendere il suo 105. L'ho provato e mi ha conquistato. Faremo scintille con la D300 sott'acqua! Almeno spero.

E poi c'è una bella novità editoriale. Rizzoli ha pubblicato un nuovo volume di Mangelsen. Eccolo qui sotto. Il formato importante fa sì che sarà un CASINO trovargli un posto in libreria. Fa niente. Prossimamente due parole di descrizione (recensione è una parola grossa) toccherà scriverle. Ma non qui, su Nikonland perbacco! Alla fin fine Mangelsen usa o no Nikon???

Un tassello in più in libreria.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


30 Agosto 2014
Queste notizie sono quelle che non vorremmo mai sentire. E' mancato oggi Glenn Cornick. Per chi non sa, per chi non ricorda, Glenn e' stato il primo bassista dei Jethro Tull. Per quel che mi riguarda Glenn è stato IL BASSO dei Jethro Tull. Poco importa se le note le aveva accostate Ian Anderson, ma il giro di basso di A New Day Yesterday in Stand Up lo suonava Glenn correndo sui tasti della chitarra elettrica dalle quattro corde spesse, così come il "solo" della Bouree che chiude il carosello jazz incastonato nella melodia barocca di Bach che i Jethro Tull ripresero nel 1969, un po' per gioco un po' per scherzo, e divento', forse loro malgrado, l'esempio più significativo di "quel" Jethro Tull Sound che mi stregò fin da ragazzino.

Glenn Cornick alla Convention di Alessandria 2008. 40° Jethro Tull. Alessandria - Ottobre 2008.
In Questi dischi è Glenn con Clive Bunker a creare la base ritmica dei Jethro Tull.

La storia racconta che Glenn venne allontanato dai Jethro Tull nel 1970, quindi quasi subito. Ufficialmente per divergenze con il capo, padre padrone del gruppo: Ian Anderson. In realtà nella testa del boss c'erano altri progetti e Glenn era un ingranaggio non adeguato agli scopi. Ma i tre dischi This Was, Benefit e Stand Up (quattro, con la raccolta di Living in the Past) erano già incisi, erano già storia. E di quel suono di Basso, per quelli come me, non ne arrivarono altri nei Jethro Tull. Nel 2008 ad Alessandria alla convention dei 40 anni dei Jethro Tull, Glenn Cornick si presentò combinato come un moicano dalla cresta arcobaleno, a sottolineare che di tutti lui era ancora quello ... con i capelli.

Glenn Cornick alla Convention di Alessandria 2008. 40° Jethro Tull. Alessandria - Ottobre 2008.
Glenn Cornick con Mick Abrahams , chitarra Blues dell'esordio dei Jethro Tull.
Alessandria - Ottobre 2008.

A chi suona uno strumento qualunque, consiglio di andarsi ad ascoltare quei dischi di oltre quarant'anni fa. fa bene alle orecchie e al cuore. Addio Glenn, dinoccolato capellone.
Se vuoi saperne di più click here: PsychedelicBaby.




----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Ferragosto 2014
Giusto un anno fa noi si stava nella pensione bunker di Alajuela in Costa Rica, in attesa di essere ricevuti all'ambasciata italiana per rifare i documenti. Quest'anno di queste disavventure ne vogliamo solo il ricordo. Qui sul lungomare del golfo dell'Asinara, tra Badesi e Castelsardo, stiamo proprio facendo vacanza. Certo, vacanza come la intendiamo noi.

No non è il deserto del Sahara, ma la spiaggia di Valledoria alla foce del Coghinas (SS) - Agosto.
Nikon D700, ob Nikon AF-S 70-200/2.8 VR II G.
Shadows on the rocks, Isola Rossa (SS) - Agosto.
Nikon D700, ob Nikon AF-S 24-70/2.8 G.
Non ci sono i coccodrilli come a Tarcoles, ma è bello il Coghinas. Viddalba (SS) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AF-S 17-35/2.8 ED.
Sia mai che non si fa il bagno!  Costa Paradiso (TPO) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon Fisheye AF 10.5/2.8  G in MDX D800 + Dome 240.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


29 Giugno 2014
Non ci arrendiamo e , nonostante le pessime previsioni meteo, un WE a Devero prima che finisca il mese di Giugno dovevamo trascorrerlo. Volevamo vedere come sta, in termini di quantità d'acqua, il Lago Nero del Buscagna. Sta benissimo, fin troppo.

Il ponte sul Buscagna, Alpe Devero (VB) - Giugno.
Nikon D800, ob Nikon AF s 17-35/2.8 ED Gitzo GT3541LS Arca B1.
Lago Nero, Alpe Devero (VB) - Giugno.
Nikon D800, ob Nikon AF s 17-35/2.8 ED Gitzo GT3541LS Arca B1.
Lago Nero, Alpe Devero (VB) - Giugno.
Nikon D800, ob Nikon AF s 17-35/2.8 ED Gitzo GT3541LS Arca B1.
Lago Nero, Alpe Devero (VB) - Giugno.
Nikon D800, ob Nikon AF s 17-35/2.8 ED Gitzo GT3541LS Arca B1.

Una bella gita con l'ombrello. Quant'acqua, quanta pioggia! Ok riproviamo più avanti, tipo metà Luglio. Per la cronaca, i tritoni ci sono, e in gran numero.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


1 Giugno 2014
Ritorno al mare di Sardegna: ben trovato! Quest'anno è un po' più freschetto dell'anno scorso, ma io sono stoico e in qualche modo farò, perché non esiste che non faccia almeno un paio di tuffi.

Cala Sapone, S.Antioco (CI) - Giugno.
Nikon D800, ob Nikon AF s 17-35/2.8 ED Gitzo GT3541LS Arca B1.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


8 Maggio 2014
L'amico Paolo mi ha detto che il centro riparazioni BAMES di Vimercate ha chiuso per fallimento. E adesso dove porto a pulire le mie fotocamere??? Cribbio! Ho chiamato LTR a Torino e non risulta che ci sia alcun servizio disponibile su Milano e provincia. Mi tocca andare fino a Moncalieri??? Ma siamo matti??? Bella scoperta di EMME. Sono nei guai



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


25 Aprile 2014
Festa della Liberazione. Nel ricordare quei lontani giorni che segnarono la fine di un ventennio non particolarmente brillante e di una tragica e folle guerra, verso sera sono andato a vedere se i leprotti e fagiani di San Bernardino  erano ancora lì nel bosco o fossero andati anche loro alla manifestazione della CGIL. In effetti ne ho trovati pochi; sul calar della sera tarda, dopo le 20.00, avevo nel mirino della D3 un leprotto ed un fagiano maschio, intenti a pascolare nella radura. Ad un tratto, senza nessuna giustificazione, hanno alzato i tacchi e si sono dileguati nel bosco. Perchè mai?? Io non mi ero mosso e rumori non ne ho sentiti. Tiro via la faccia dalla D3 per accorgermi che, ad una ventina di metri davanti a me, è comparso un bellissimo capriolo.

Capriolo a San Bernardino (NO) - Aprile.
Nikon D3, ob Nikon AF-S 600/4 VR, Gitzo GT5541LS head Photo Clam PC-74BNS.

Valerio, SCATTA! Poi pensa. Infatti le ho cazzate tutte.
Va bene che c'era 1/60 per 4000 ISO  f/4, però RICORDARSI DI ACCENDERE LO STABILIZZATORE MICA ERA COSI' DIFFICILE!!!  Va bè, è andata. Mi rimane l'emozione del ricordo di un ungulato vicino vicino che picchiava gli zoccoli al suolo per indurre qualche movimento a quel fagotto sospetto da cui provenivano strani rumori "tlak, tlak". Il capriolo non è scemo, e dopo attenta analisi del fagotto di cui sopra ha realizzato che dentro c'era qualcosa ... io. E allora s'è lanciato al galoppo verso il bosco: ciao ciao.
Cosa ho imparato? Vado a fare le foto ai fagiani salta fuori un capriolo. E se vado acercare i caprioli cosa mi devo aspettare.. una giraffa?



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


11 Aprile 2014
Venere di ferie, dedicato alla fotografia sul campo. Purtroppo parte male, guastato dalla pessima scoperta:

Strada Provinciale per Biandrate, un Tasso in meno in provincia di Novara, complimenti.
I dati tecnici dello scatto sono:
COGLIONI GIRATI A TURBOELICA, STRADA PROVINCIALE, MUSTELIDE UCCISO.

Uno strale di ingiurie allo STRONZO che ha fatto questo, perchè non ci credo che sia impossibile vedere un Tasso su un rettilineo lungo un po' di chilometri, senza alberi e cespugli ai lati. Il tasso è un animale bello grande e questo era un giovane adulto. Non ci credo che non l'ha visto, e se così è stato allora parliamo di un criminale alla guida, e come ha stritolato un tasso così può accoppare un cristiano. Per la cronaca, la campagna è secca, non piove da troppo tempo e la Lama Grande di San Nazzaro ha già l'acqua torbida.

Semina nella polvere. San Nazzaro Sesia (NO) - Aprile.
Nikon D3, ob Nikon AF-s 200-400/4 VR II G, Hands hold
Fuori è davvero bella la Lama Grande di San Nazzaro. Parco Lame Sesia S. Nazzaro (NO) - Aprile
Nikon D700, ob Nikon 28/2.8 AF D Hands hold, photomerge di 10 scatti..
Dentro, molto meno. Parco Lame Sesia S. Nazzaro (NO) - Aprile
Nikon D800, ob Nikon AF-S 17-35/2.8 ED in MDX D800+ER40+ER20+Dome 240 double Strobe S&S YS250.

A sera, rientrando sono passato per San Bernardino. E' da più di 10 anni che non visito queste parti. Il bosco ha meno querce di un tempo, ma ci sono dei campi lasciati incolti, è molto bello, devo tornarci.

Fagianella. San Bernardino di Briona (NO) - Aprile.
Nikon D3, ob Nikon AF-s 200-400/4 VR II G, Manfrotto 190 Benro KS0.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


6 Aprile 2014
Tutti i miei propositi acquatici primaverili non si stanno concretizzando. In compenso Domenica, gli amici di Nikonland si sono dati appuntamento a Casalbeltrame, o meglio, ai piedi della Garzaia alle porte di Casalbeltrame, proprio a ridosso della provinciale per Biandrate. Qui ci sono numerose coppie di Cenerini, Garzette, Guardabuoi e Nitticore intente a fare il nido. Ma il grosso della truppa è costituito da Ibis Sacri, così numerosi da rendere ininfluente la quota di ardeidi.

Ibis sacro. Casalbeltrame (NO) - Aprile.Nikon D3, ob Nikon AF-s 600/4 VR Gitzo GT5541LS Photo Clam PC74BNS, Sidekick  Wimberley.

Ci siamo ritrovati di buon mattino, in piccolo gruppo, qui a Casalbeltrame. La scusa è di puntare il tele al cielo e provare l'AF di macchine e obiettivi, in vero è l'opportunità di incontrarsi per fare quattro chiacchiere.

Dispiegamento di forze lungo la provinciale. Casalbeltrame (NO) - Aprile.
Nikon D800 ob Nikon AF-s 24-70/2.8 G.

Va detto che questo luogo è un punto d'osservazione veramente pessimo perchè costringe in un bordo strada piuttosto compresso tra le auto che sfrecciano e i rovi che pungono. Ma il via vai di grossi pennuti effettivamente vale lo sforzo. In tanti anni è la prima volta che mi fermo a fotografarli: potenza di Nikonland.

Wrooaammmm. Casalbeltrame (NO) - Aprile.
Nikon D800 ob Nikon AF-s 24-70/2.8 G.

Ho scoperto infine che questo luogo, a pochi minuti da casa mia, è veramente molto conosciuto e frequentato. Sul selciato storto, fronte garzaia, erano tanti gli altri "avventori" armati di teleobiettivo ed estranei alla nostra combriccola, segno di una evidente notorietà di questi 100 metri di provinciale. Vista la fama del luogo, se fossimo in un altro paese, probabilmente sarebbe già stata definita un'area di protezione con annessa torre di osservazione. Ma qui siamo in Italia e non in Svezia, quindi: wrroooaaaammmmmm! E tanti saluti.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


16 Marzo 2014
Crederci o meno poco importa. E' qui è già arrivata, è Primavera.  Un giro al parco delle Lame del Sesia nell'ora del mezzodì di domenica ed ecco un bell'incontro.

Carpa Comune. Lama Grande di San Nazzaro Sesia (NO) - Marzo.
Nikon D300, ob Sigma 8-16/4.5-5.6 in S&S MDX-D300 + ER40+ Dome Port 9", Double Strobe S&S YS120,
arm brackets Aquatica TLC. EXP: ISO 200 1/125 f/11 strobe at half power + diffuser.

E' ora di entrare nell'acqua non c'è dubbio. Il prossimo WE non si scappa: sarà umido molto umido.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


21 Febbraio 2014
Non lo ha detto il telegiornale, me lo ha comunicato Aldo (Wazza): questa notte ci ha lasciato Francesco Di Giacomo. Per chi non sa, Francesco era la voce inconfondibile, unica ed inimitabile del Banco di Mutuo Soccorso, una voce come questo paese ne ha udite poche. Per me, che nei feroci e pesanti anni '70 ero un bambino, è ancora chiaro il ricordo di questo ragazzo "di stazza" dalla voce alta e potente. Una traccia di colore nel grigio del sempiterno inverno degli anni dell'austerithy, del terrorismo, dei pochi soldi con cui fare i conti, questo era per me il Banco nella figura di Francesco. La loro musica ovviamente, per un bimbo di 8 anni, era incomprensibile, ma c'è stato tempo dopo. Tempo nel quale ho compreso di quanti Di Giacomo abbia bisogno questo nostro paese cialtrone. Nelle ultime battute di un Festival sanremese che da troppi anni parla solo a sé stesso, la notizia della morte di Di Giacomo mi sembra la conferma di una sconfitta, la sconfitta della musica intelligente, complessa, arguta e bella. Addio Francesco, io sono tra quelli che non dimentica e non dimenticherà, mai.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


17 Febbraio 2014
Di ritorno da un week end in Valsavarenche con due soci di forum Nikonland. Freddo, neve, fatica e soprattutto bella compagnia in uno scenario fiabesco.

Il bosco salendo al rifugio Chabod. Valsavarence (AO) - Febbraio.
Nikon D800 ob Nikon AF-S 24-70/2.8 G, hands hold.

Se nel primo giorno con gli amici di Nikonland un po' di sole l'abbiamo visto, così non è stato salendo al Chabod. Nevischio prima, poi nuvole basse e nevicata fitta, ci hanno fatto desistere e a forse 300 metri dal rifugio abbiam girato sui tacchi. Ma qualcuno più coraggioso c'era sulla pista. E' il caso dei 3 alpinisti di Krakovia determinati ad affrontare la nord (direttissima) del Gran Paradiso.

Il trio di alpinisti polacchi in direzione rifugio Chabod (lì da qualche parte nella nebbia).
Valsavarence (AO) - Febbraio.
Nikon D800 ob Nikon AF-S 24-70/2.8 G, hands hold.

No no, con questa poca visibilità! E invece sono stati fortunati perchè il giorno appresso hanno trovato un sole spettacolare. Noi invece nel pomeriggio della domenica siamo rientrati gambe in spalla. Devo ammettere che scendere da quei pendii ripidi, ma ricoperti di neve soffice, è stato una figata PAZZESCA!!

Discesa a spron battuto. Valsavarence (AO) - Febbraio.Nikon D800 ob Nikon AF-S 24-70/2.8 G, hands hold.
Arrivati! E domai in ufficio (allegria).Valsavarence (AO) - Febbraio.
Nikon D800 ob Nikon AF-S 24-70/2.8 G, Gitzo GT3541LS Arca B1.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


13 Febbraio 2014
Ho fatto vedere al mio amico Mauro (fotografo pubblicitario) i nuovi Koflach di Laura e le nuovissime racchette Faber. Non ci ha pensato un attimo e mi ha sequestrato tutto portandoselo in studio. Oggi mi ha inviato i risultati delle sue ricerche.

Scarpone Koflach Degree By Mauro Porta Photographer
Faber Mountain Master By Mauro Porta Photographer


Sempre detto che Mauro è bravo, bravo da fare schifo.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


29 Gennaio 2014
La Fuji ha presentato ieri una nuova  X-T1 fotocamera mirrorless con mirino elettronico. Bella, stile anni '70, ma ben pensata. Ovviamente l'assenza del mirabox e il formato ridotto (APS-C) hanno consentito a Fuji di realizzare un apparecchio veramente compatto e leggero. Quindi ecco che il mio collega Alessandro ha pensato bene di farmelo notare:

Campagna Fuji X-series

Ok, Alessandro io sono posizionato a mezzavia di questa scala evolutiva dei carichi fotografici. In tutta onestà spesso precipito all'inizio della scala e ammetto di non esser mai stato capace di spingermi all'altro capo. Comunque, ha ben voglia Fuji a menare il "torrone": il prossimo passo saranno obiettivi importanti e allora si dovranno rimangiare questo simpatico quadretto. Scommettiamo?


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



21 Gennaio 2014
Ebbene sì, ho ceduto e le ho ordinate: sono arrivate, in tempo da record, dalla Finlandia le Racchette da Neve canadesi della Faber. Formidabile la rapidità del negozio VARUSTE.NET di Helsinki (e grazie anche a Faber che me lo ha indicato!) in tre giorni netti erano a casa nostra.

Packaging e contenuto.

Certo che sono fantastiche! Il paragone con le mie vecchie racchette è quasi di cattivo gusto. Paiono proprio corte e grassocce le nostre vecchie racchette in cuoio, alluminio e corda, ma ne han fatte tante e forse non è ancora venuto il tempo di appenderle al chiodo. Vedremo, per ora non vediamo l'ora di affondare nelle neve con questi prodotti dell'evoluzione dell'ingegno umano. Brava Faber, e bravo io che ho scelto bene (!)

Vecchio e rustico e Nuovo e tecnologico: convivenza possibile? Staremo a vedere.

Prossimamente su questo Blog prova pratica e breve recensione delle Canadian (Quebequois, pardon) Racchette da neve !!! 


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



21 Gennaio 2014
Vuoi mica dire che questi "gambalunga" han deciso di metter su casa in centro paese a Vignale (Novara)???

Condominio di Aironi cenerini. Vignale (NO) - Gennaio.
Nikon D700, ob. Tamron SP 180/2.5 LD IF, hands hold crop 50%

Certo che a vedere una scenetta del genere nel mese di Gennaio... Quale scenetta? Beh, gli Aironi 1 e 2 si scambiano un rametto, tipico segno del desiderio di fare il nido insieme: un po' presto la fine di Gennaio per questo genere di faccende. Poi c'è un altro dettaglio: la foto l'ho scattata intorno alle 9 del mattino, quindi prima della dispersione degli Aironi dal roost notturno che, credo, sia proprio tra le fronde di quei Cedri; però il loro indugiare tutti insieme, lo scambio dei rametti, a me fa pensare all'embrione di una garzaia, una nuova garzaia cittadina e a Novara non mi risulta ce ne siano. Staremo a vedere. 


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Gennaio 2014
"Spino è tornato!". Come nello spot degli anni '90, è tornato nella mia borsa il mio vecchio 180 Tamron. L'avevo venduto all'amico Marco nel lontano 1998, e poiché oramai lui non se ne faceva più nulla, gliel'ho riacquistato. Ora per me focheggiare manualmente non è più così semplice, ma ce la faccio ancora, con un po' di attenzione. 

Tamron SP 180/2.5 LD IF

Ne ho fatte tante di foto con questo 180 tra il 1992 e il 1998. Adesso si inserisce in un set di vetri modernissimi, AF, super elettronici. Dalle prime prove (Devero Neve) questo vecchietto se la cava proprio bene. Insomma, il problema sono io e non lui!

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



07-01-2014
Stamane ho scaricato la mail e Davide mi ha inviato sta foto. In sostanza la sorella di Davide mi aveva chiesto qualche foto di filari di pioppi per fare una gigantografia d'arredo. Boh, io ho dato quel che avevo. Ed ecco qui.

Un pioppeto delle Lame del Sesia ,che ho fotografato nel 2009 con Nikon D300 e 300/2.8 AF-I, è diventato
un poster di 2.5 x 1 metri per la camera della sorella di Davide.

Risultato: mia moglie Laura mi sta chiedendo cosa stiamo aspettando noi due ad arredare casa con le nostre foto che è evidente: funzionano! Chiaramente non me l'ha detto così, è stata un po' più ... ruvida. 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



06-01-2014
E' stato un soggiorno magnifico in quel di Devero, purtroppo troppo breve. Neve meravigliosa e compagnia di primordine. Ringrazio Clara e Angelo, gestori del B&B Le Marmotte. Su questo Blog troverà spazio un post dedicato a questa 4 giorni di neve sole e vento.

Segendo le impronte di lepre nella neve. Alpe Devero (VB) - Gennaio.
Nikon D800, ob. Nikon AF-s 17-35/2.8 ED, hands hold.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



02-01-2014
Abbiamo trovato un alloggio per qualche giorno all'Alpe Devero. Ci aspettano oltre 2 metri di neve, e adesso sta nevicando. In auto ho messo le catene ...

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento